PROCEDURE

ERCP

La colangiopancreatografia endoscopica retrograda o ERCP è una procedura poco invasiva che viene eseguita in sedazione.






ATTIVITÀ CLINICA

L’U.O. Chirurgia Epatica e del Trapianti di Fegato è da anni impegnata nel trattamento delle patologie epato-bilio-pancreatiche, mediante l’attività di trapianto di fegato, la chirurgia epatica maggiore e la realizzazione di avanzate procedure chirurgiche per il trattamento di malattie maligne e benigne del fegato, delle vie biliari e del pancreas.

La colangiopancreatografia endoscopica retrograda o ERCP è una procedura poco invasiva che viene eseguita in sedazione. Combina due tecniche ovvero l’endoscopia del tratto digestivo superiore e i raggi X; viene utilizzata a scopo diagnostico e terapeutico per il trattamento di patologie epatiche, della colecisti, dei dotti bilairi e del pancreas.

Quando viene utilizzata?

L’ERCP viene utilizzata quando c’è il sospetto o la certezza che un dotto biliare e/o pancreatico sia ostruito o stenosato da :

  • tumori
  • calcoli delle vie bilairi
  • infezioni
  • infiammazione dovuta a traumi o patologie, come ad esempio la pancreatite
  • sclerosi dei dotti biliari
  • pseudocisti

Cosa bisogna fare prima dell’ERCP?

In genere nelle 8-12 ore che precedono l’ERCP il paziente deve:

  • non  bere e mangiare
  • non fumare
  • non masticare chewing gum

Come viene eseguita l’ERCP?

L’ERCP viene eseuita in sedazione. L’endoscopio viene introdotto dallla bocca del paziente e poi viene sopsinto atttraverso l’esofago e lo stomaco fino a raggiungiomebnto della prima porzione duodenale. Viene incannulata con un piccolo caterter la papilla di Vater (punto in cui le vie biliari e pancreatiche si apono in duodeno) quindi viene iniettato del mezzo di contrasto radiologico nelle vie biliari. Una volta individuato il problema, si può procedere con diverse procedure:

  • Sfinterotomia: viene pratiacta una piccola incisione a livello dell’apertura o del dotto pancreatico o biliare in modo tale da permetter il drenaggio di bile, calcoli e secreto pancreatico
  • Rimozioni piccoli calcoli nelle vie biliari
  • Stenting: viene posizionato un piccolo stent metallico o plastico nei dotti biliari in modo da assicurarne il drenaggio in duodeno
  • Biopsia o brushing: vengono prelevate poche cellule di rivestimento dei dotti  che poi verranno analizzate al microscopio alla ricerca di segni di infezione o neoplasia

L’ERCP in genere non richiede il ricovero in ospedale. Dopo la procedura il paziente viene tenuto in osseravzione per qualche ora quindi mandato a casa.





Chirurgia del fegato, del pancreas e delle vie biliari

Dott. Davide Ghinolfi

Il Dr. Davide Ghinolfi esercita presso l’Unità Operativa di Chirurgia Epatica e del Trapianto di Fegato dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana, leader in Italia nel trapianto di fegato e nella chirurgia epato-biliare.


REPARTO

+39 050 995421
Lunedì – Venerdì 09:00-13:00



LIBERA PROFESSIONE

+39 050 995272
Lunedì – Venerdì 08:00-18:00



Copyright da Dott. Davide Ghinolfi – Tutti i diritti riservati www.chirurgiafegato.comLucaGiusti.net

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi